Pubblicato il /by lidweb/ in Guide

13 Trucchi del prompt comandi di Windows che potresti non conoscere

Aggiornato il 15/10/2020 by lidweb

In questo articolo ti propongo alcuni trucchi per il prompt dei comandi di Window che ti possono essere utili.

 

13 Trucchi del prompt comandi di Windows che potresti non conoscere 1

 

Introduzione


In questo articolo ho fatto una selezione di alcuni trucchi per utilizzare al meglio il prompt dei comandi di Windows. Questi suggerimenti ti aiuteranno ad eseguire operazioni sul sistema operativo risparmiando anche alcuni click del mouse.

 

Come utilizzare il prompt dei comandi in Windows 10?


Probabilmente sai già come usare il prompt dei comandi ma per  tutticoloro che non lo sanno, è possibile utilizzare questa cosiddetta interfaccia carattere, simile a quella del vecchio DOS, per impartire al sistema dei comandi avanzati.

Per accedere a questa modalità devi cliccare sul logo START in basso a sinistra della barra dei programmi e digitare la parola CMD. Ti apparirà la frase prompt dei comandi e selezionandola con il pulsante destro del mouse  la dovrai eseguire come amministratore (potrebbe esserti richiesta una password che dovresti già conoscere).

In alternativa, è anche possibile aprire Esegui cliccando contemporaneamente su tastiera  i tasti [WIN] + [R], e digita all’interno del box CMD e tasto [Invio].  Questa modalità di avvio vale per Windows 10 e versioni precedenti.

 

 

Lista comandi utili


Ecco una lista di comandi commentati che ho selezionato e che puoi utilizzare attraverso prompt dei comandi di Windows.
Ti ricordo che quasi tutti i programmi supportano l’opzione /? per avere l’help in linea.


Eseguire automaticamente prompt dei comandi come amministratore

Molti comandi richiedono l’esecuzione di CMD.EXE (nome del file eseguibile  prompt dei comandi) sia avviato  con privilegi elevati di amministratore.

Quando scegliamo il prompt dei comandi dal menu START possiamo eseguirlo con i privilegi elevati cliccando con il tasto destro e scegliento l’opzione Esegui come Amministratore.

Ma come possiamo fare per eseguire il prompt dei comandi come amministratore in automatico?

È sufficiente creare un collegamento sul desktop al prompt dei comandi cliccando sul desktop con il tasto destro del mouse e selezionando Nuovo e Crea Collegamento.

13 Trucchi del prompt comandi di Windows che potresti non conoscere 2

Creato il collegamento sul desktop, selezionatelo con un click e con tasto destro del menu aprite il menu contestuale e scegliete Proprietà.

Clicca sulla linguetta in alto Collegamento.

Clicca sul pulsante Avanzate e metti la spunta nella casella a fianco della frase Esegui come amministratore.

La locazione del file è %windir%\system32\cmd.exe e deve essere presente nella casella Destinazione.

13 Trucchi del prompt comandi di Windows che potresti non conoscere 3

Nota bene: Il suggerimento per avviare un programma in automatico come amministratore è valido per qualunque collegamento che create.


Visualizza risultati di un comando una pagina (o una riga) alla volta

Se esegui un comando che può produrti tante informazioni come per esempio il comando DIR, puoi utilizzare un trucco per avere una pausa nella visualizzazione dei dati.

Ad esempio, l’esecuzione del comando DIR /s | more può generare migliaia di righe. Con l’opzione barra verticale e more puoi scorrere i risultati riga per riga. La parola — More — nella parte inferiore della pagina ti indica che il comando non è stato ancora completato e ci sono altre informazioni da vedere.
Utilizzando la barra spaziatrice puoi avanzare pagina per pagina o premere Invio per avanzare di una riga alla volta.

nomecomando | more

Nota bene: il carattere ASCII barra verticale | lo puoi generare tenendo premuto il tasto [Alt] e digitando sul tastierino numero il numero 124.


Cronologia dei comandi

Utilizzando questo comando, è possibile rintracciare la cronologia dei comandi. Questo sisterà per essere utile quando si sta cercando un comando che hai usato in passato, ma non riesco a ricordare.

doskey /history


Eseguire più comandi

Se hai la necessità di eseguire due comandi uno successivo all’altro questo è il comando che fa per te. Hai solo bisogno di mettere “&&” tra ogni comando. Ad esempio, ecco come eseguire ipconfig e paint.

ipconfig && mspaint


Utilizzare i tasti funzione

Uno dei trucchi CMD molto utili è quello di utilizzare i tasti funzione all’interno della finestra del prompt dei comandi. Questi tasti possono migliorare la tua esperienza di lavoro.

Ecco la descrizione delle funzionalità di alcuni tasti funzione:

[F1] Incolla l’ultimo comando eseguito (carattere per carattere). Utile per ripetere un comando lungo cambiando, eventualmente, un parametro.

[F2] Incolla l’ultimo comando eseguito (fino al carattere immesso). Doskey.exe copia la stringa fino al carattere specificato escludendolo.

[F3] Incolla l’ultimo comando eseguito.

[F7] Visualizza in una finestra tutti i comandi impartiti i quali sono selezionabili. Il comanto [Alt] + [F7] cancella questa lista.

[F8] Visualizza direttamente sul prompt i comandi presenti nel buffer di menoria.

13 Trucchi del prompt comandi di Windows che potresti non conoscere 4

All’interno della finestra puoi incollare le stringhe che hai in Windows.


Vedere elenco dei driver PC

Utilizzando un semplice comando è possibile visualizzare tutti i driver installati sul computer. Tutto quello che devi fare è eseguire il comando driverquery e avrai un elenco di tutti i driver insieme al loro nome, tipo e altre informazioni.

driverquery

Nota bene: puoi esportare la lista in un file testuale con il comando: drivequery >C:\nomefile.txt


Inviare l’output negli Appunti

S hai il bisogno di salvare l’output di una operazione con il comando clip puoi inviare l’output agli Appunti di Windows. Ecco, per esempio,  come inviare le informazioni ipconfig:

ipconfig | clip

Ecco un esempio di risultati del comando di cui sopra che possono essere incollati in un file testuale o Word premendo contemporaneamente i tasti [CTRL] + [V] (incolla).

Configurazione IP di Windows

Scheda Ethernet Ethernet:
Stato supporto. . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso
Suffisso DNS specifico per connessione:

Scheda Ethernet Ethernet 2:
Suffisso DNS specifico per connessione:
Indirizzo IPv4. . . . . . . . . . . . : 00.00.0.000
Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 000.000.000.000
Gateway predefinito . . . . . . . . . :

Scheda LAN wireless Connessione alla rete locale (LAN)* 1:
Stato supporto. . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso
Suffisso DNS specifico per connessione:

Scheda LAN wireless Connessione alla rete locale (LAN)* 12:

Stato supporto. . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso
Suffisso DNS specifico per connessione:

Scheda LAN wireless Wi-Fi:

Suffisso DNS specifico per connessione: nome provider
Indirizzo IPv4. . . . . . . . . . . . : 000.000.0.000
Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 000.000.000.0
Gateway predefinito . . . . . . . . . : 000.000.0.0

Scheda Ethernet Connessione di rete Bluetooth:

Stato supporto. . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso

Nota bene: con il comando clip < filename puoi inviare il contenuto di un file agli appunti di Windows.

 


Interrompere un comando

Questo pratico trucco CMD di Windows ti viene in soccorso quando hai premuto il tasto [Invio] ed hai la necessità di  fermare il comando in esecuzione. Per farlo puoi premere contemporaneamente i tasti [Ctrl] + [C] . Tuttavia devi sapere che non può fare miracoli e non può annullare proprio tutte le procedure avviate.


Scansione dei file di sistema per i problemi

Il comando sfc /scannow esegue uno strumento di controllo dei file di sistema che analizza i file di sistema di Windows e cerca i problemi. Se alcuni file sono mancanti o danneggiati, questo comando li corregge.

sfc /scannow


Risolvere problemi relativi alla cache del resolver DNS

Il servizio DNS (Domain Name System) è un importante servizio che ti aiuta ad accedere più rapidamente ai siti web. È una cache con la quale il computer risolve i DNS locale ovvero traduce il nome dei siti web in un indirizzo numerico compatibile con il protocollo del web. Questa cache, a volte, potrebbe essere danneggiata e potrebbe non farti accedere ai tuoi siti preferiti. In questo caso puoi provare questo trucco prompt ovvero svuotare la cache DNS per risolvere il problema

ipconfig /flushdns


Generare un report sulla batterica in Windows 10

Con il comando Powercfg è possibile creare un rapporto di diagnostica della efficienza energetica. Nel rapporto generato, un file in formato HTML visualizzabile con un browser, trovi varie informazioni quali: dati sull’utilizzo della batteria, analisi degli errori, statistiche e  cronologia di utilizzo della batteria, ecc. Questo comando può darti l’idea di quanto si è esaurita la carica della batteria rispetto alla capacità originale.

Il file lo trovi in questo percorso: C:\WINDOWS\system32\energy-report.html

powercfg /batteryreport

Maggiori info nell’articolo POWERCFG: How To Check Battery Health Report And Energy Report In Windows Using CMD? di Fossbytes


Visualizzare l’intera struttura delle cartelle di un’unità

Il comando TREE ti permette di crere una mappa con la struttura delle cartelle (directory) presenti su qualsiasi unità di memoria del computer. Rappresenta una struttura ad albero con cartelle e sotto cartelle. Puoi decidere di visualizzare i risultati con l’opzione more oppure esportare in un file esternto.

Con così tante informazioni create con questo comando, è probabilmente una buona idea esportare i risultati di albero in un file in modo da poter effettivamente guardare attraverso di esso.

tree | more
tree >C:\nomefile.txyt


Mappare una cartella locale come unità di rete

Con il comando SUBS è possibile assegnare di sistema una lettera ad una cartella per visualizzarla come unità accanto ai tuoi dischi. Supponi che, per esempio,  vuoi richiamare una cartella c:\nomecartella assegnandoli la lettera f:.
Ecco il comando.

subst f: c:\nomecartella

Con questo trucco puoi semplicemente utilizzare la lettera f: per eseguire operazioni nella cartella.

Per eliminare l’esempio “unità di rete” dell’esempio puoi utilizzare il comando:

subst /d f:


Conclusione


In questo articolo hai visto una serie di operazioni e scorciatoie che potrai fare dal prompt dei comandi di Windows che ti faranno risparmiare tempo e soprattutto potranno esserti utili in molti casi.

 

 

Risorse selezionate dal web


27 Useful Windows Command Prompt Tricks You Might Not Know (Fossbytes)

21 Best Command Prompt Tricks and Hacks (LifeWire)

Come aprire il prompt dei comandi quando Windows 10 non si avvia (IlSoftware.it)

Tags: