Pubblicato il /by lidweb/ in Guide

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox

Aggiornato il

Per virtualizzare un sistema operativo con Windows abbiamo due software utili allo scopo: WMvare e VirtualBox.

Mentre il primo software, VMWare è gratuito solo nell’utilizzo del player ovvero il programma che ti permette di avviare macchine create con VMWare Workstation che invece è software a pagamento.
VirtualBox invece è un progetto open source utilizzabile liberamente che ti permette di creare e utilizzare Virtual Machine (VM).

Virtual Box non tutte ha tutte le funzionalità del suo più noto concorrente ma è altrettanto utile per virtualizzare sistemi operativi nel tuo PC in un’area protetta e isolata.

Tra la funzionalità di VirtualBox abbiamo:

  • Interfaccia in italiano.
  • Importazione ed esportazione macchine virtuali.
  • Congelamento e ripristino delle sessioni di lavoro.
  • Personalizzazione dell’hardware da visualizzare.
  • Aggiornamenti costanti del produttore Oracle.

In questo articolo vediamo come fare per virtualizzare un sistema operativo.

Attenzione!
Per utilizzare la virtualizzazione ti consiglio un PC con buone prestazioni, un processore multicore Intel I5 o equivalente AMD Ryzen 5 con minimo 8 GB di RAM (consigliato 16 GB)  e un disco veloce meglio se SSD di almeno 512 GB.

 

 

Installare VirtualBox


Virtualbox è scaricabile da questa pagina.

Procedi all’installazione di VirtualBox come un normale programma cliccando sul file appena scaricato.

Il programma per l’installazione chiede i privilegi di amministratore.

Ecco alcune videata dell’installazione del programma.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 1

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 2

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 3

Conclusa l’installazione avremo a disposizione questo potente software identificato dall’icona qui sotto.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 4

Personalizzare il programma


L’interfaccia è in italiano ed è molto intuitiva.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 5

 

Per prima cosa andiamo nel menu preferenze sotto file.

Di default VirtualBox memorizza le macchine virtuali (virtual machine) nella cartella dell’utente.

Per meglio identificare le VM io preferisco dare un percorso semplice del tipo D:\VM dove memorizzare tutte le Virtual Machine.

Le altre preferenze si possono anche lasciamo stare così come impostate.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 6

 

Quali sistemi operativi si possono virtualizzare


Con VirtualBox puoi creare macchine virtuali con tantissimi sistemi operativi.

Per esempio:

  • Android
  • DOS
  • Mac OS
  • BSD
  • IBN OS/2
  • Linux
  • Solaris
  • Windows
  • Others

Hai a disposizione una procedura guidata (wizard) che ti segue passo per passo alla creazione della VM e una modalità esperto dove puoi modificare vari parametri quali la RAM e l’utilizzo di una VM già creata in base alle tue esigenze.

Ti ricordo che se decidi di virtualizzare un sistema come Windows, hai bisogno di un codice di attivazione altrimenti apparirà come sistema non è attivato.

 

Macchine virtuali (VM) pronte all’uso


In rete sono disponibili anche VM già pronte in file con estensione OVA, VDF, e VDI.

Nel sito Virtualboxes.org ne troverai tante pronte all’uso.

In questo caso basterà creare solo il collegamento all’interno di VirtualBox andando sul menu file e cliccando su Importa applicazione virtuale.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 7

 

 

Virtualizzare una distribuzione Linux da zero


Per il mio esempio ho deciso di creare una VM (Virtual Machine) con  la distribuzione Linux Tails , un sistema operativo leggero specializzato nel dare la massima priorità alla privacy e all’anonimato dell’utente.

Questa distribuzione utilizza la rete TOR per la navigazione anonima.

Se vuoi creare una VM partendo da zero con una installazione pulita devi avere l’immagine ISO del sistema stesso. Per chi non lo sa, l’immagine ISO è una copia in un formato standard di un CD/DVD.

Iniziamo la procedura scaricando la versione creata per la virtualizzazione dal sito Tails.

Proviamo ora a una nuova macchina virtuale Linux.

 

Creazione della macchina virtuale


Ora procediamo alla creazione della macchina virtuale.

Per prima cosa in alto a destra clicchiamo sull’icona nuova.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 7

Si aprirà una finestra dove scegliere il sistema operativo da installare nella Virtual Machine.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 9

Il programma propone delle procedure guidata nella creazione di nuove VM con dei profili già pronte.

E’ disponibile anche una ;odalità esperta per creare una VM con parametri personalizzati come per esempio quanta RAM allocare oppure se utilizzare un disco virtuale già esistente.

Iniziamo!

  • Dai un nome alla VM che nel mio esempio la chiamerò Tails.
    Trovi nell’apposito campo il percorso con la cartella dove saranno salvati i file.
  • Utilizzo la procedura guidata selezionando tipo Linux e come versione Other Linux (64 bit)
  • Clicca sul pulsante successivo e ti propone la dimensione della memoria. Nel mio esempio ho utilizzato 2048 Mb anche se la procedura guidata mi offriva 512 MB di RAM.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 10

  • Confermiamo cliccando sul pulsante Successivo
  • Procediamo con la creazione del disco fisso.
    Come vedi nell’immagine hai tre possibilità chiaramente descritte.
  • Procedi con quella di default, crea subito un nuovo disco fisso

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 11

  • Clicca su Crea e metti la spunta su VDI

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 12

  • La modalità esperto ti permette di variare alcuni parametri. Per esempio l’opzione allocato dinamicamente fa si che il disco si espande fino alle dimensioni predefinite solo se il spazio virtuale è utilizzato.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 13

  • Le impostazioni le lasciamo inalterate e procediamo con la modalità guidata.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 14

  • Crea il disco virtuale nella posizione e nelle dimensione voluta

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 15

  • Concludi la procedura cliccando sul pulsante Crea
  • Ora hai a disposizione un disco virtuale pulito dove installare il sistema operativo tramite immagine ISO precedentemente scaricata.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 16

  • Da notare che la procedura guidata ha impostato un hardware tipo della VM

 

Installare la distribuzione Linux tramite immagine ISO


Procediamo ad installare il sistema operativo nello spazio virtuale vuoto che abbiamo creato.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 17

Dobbiamo fare un boot dall’immagine ISO scaricata precedentemente.

Seleziona Tails e clicca su Impostazioni e seleziona Archiviazione

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 18

Su dispositivi di Archiviazione clicchiamo su vuoto e sul simbolo del CD a destra.

Dal menu seleziona Scegli un file di disco.
Se è una distribuzione LiveCD/DVD (sistema operativo avviabile da supporto ottico senza bisogno di installazione sul disco fisso) metti il simbolo di spunta sull’apposita opzione.

Fatta questa operazione dovresti trovare tutto pronto per l’installazione del sistema operativo tramite immagine ISO.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 19

Clicca su OK per confermare il tutto.

Torniamo sulla macchina virtuale e clicchiamo su Avvia

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 17

 

Se tutto è stato impostato correttamente si avvierà l’installazione del sistema operativo

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 21

Fatte le dovute impostazioni iniziali lascia lavorare l’installazione.

Ad operazione conclusa ecco la tua Distro Linux pronta a lavorare.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 22

 

Installazione di VirtualBox Guest Additions


All’interno di ogni Virtual Machine, se necessario, è possibile installare le VirtualBox Guest Addictions.

Virtualizzare un sistema operativo con VirtualBox 23

Le VirtualBox Guest Additions sono costituite da driver di dispositivi e applicazioni di sistema che ottimizzano il sistema operativo per prestazioni e usabilità migliori. Per esempio se stai virtualizzando Windows, con questi driver potrai utilizzare la risoluzione video migliore che offre il tuo PC.

Nella finestra contenente la macchina virtuale in esecuzione, selezionare dal menu in alto Dispositivi e Inserisci l’immagine del CD delle Guest Addictions …

Maggiori info qui

 

 

 

Pro!

  • Interfaccia in italiano.
  • Programma gratuito.
  • Possibilità di impostazione dell’hardware della macchina compreso i numero di core della CPU da utilizzare.
  • Continui aggiornamenti del programma.
  • Buone prestazioni nella virtualizzazione.

Contro!

  • Alcune funzionalità per la gestione/modifica del file di virtualizzazione di devono fare da linea di comando.
  • Esiste anche una versione portatile scaricabile da Vbox.me ma che non è aggiornata all’ultima release.

 

 

Download


Virtualbox

Genere: Software desktop
Giudizio: 4,5/5
Lingua: ITA
Programma portatile: si su Vbox.me
Compatibilità: Windows 10 versioni 32 e 64 bit e precedenti
Licenza: gratis

 

Conclusione


Un ottimo programma per virtualizzare sistemi operativi. Puoi utilizzare le Virtual Machine per fare test oppure per avviare programmi che non sono compatibili con il tuo sistema operativo.

 

 

Risorse selezionate dal web


Virtualization documentations by Oracle

 Virtual Machines (Microsoft)

 

 

Altri articoli consigliati


 Creare un punto di ripristino con Windows 10

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: